I tre confini

Alla ricerca di antiche tradizioni

Si scrive Resia, ma si legge Resiutta, San Giorgio, Prato di Resia, Gniva, Oseacco e Stolvizza, e inoltre i villaggi di Lipovaz, Crisaze, Gost, Lischiazze, Zamlin, Tapor Clanzon, Ladina e, più a sud, Uccea: una ‘collana’ di piccoli e piccolissimi centri situati a quote differenti lungo il corso del torrente Resia. La Val Resia è una valle alpina che si estende per 20 km in direzione est e termina con una cornice montuosa che segna il confine tra Italia e Slovenia e in cui spicca il monte Canin. Nel fondovalle più aperto, nei pressi di Resia, si trovano distese di prati stabili, in genere regolarmente sfalciati, spesso associati a colture (legumi, patate, aglio) limitate alle esposizioni migliori. La geografia chiusa della valle spiega la permanenza non solo di tradizioni popolari ma anche di un patrimonio culturale, musicale e linguistico unici e non contaminati. Oltre alle peculiarità della lingua e della cultura, grandissima rilevanza assume il contesto naturalistico: la valle si presenta come una conca verde circondata da pendii aspri e severi. La naturalità e l’ambiente selvaggio hanno reso possibile la creazione del Parco regionale delle Prealpi Giulie, che ha sede a Resia e che, dal 1996, coniuga iniziative di valorizzazione naturalistica con importanti progetti di studio sia in ambito agroalimentare che culturale. Sulla strada per Uccea si incontra sella Carnizza, un ampio valico tra i bacini idrografici del Tagliamento e dell’Isonzo dove troviamo gli stavoli Gnivizza, villaggio usato per l’alpeggio estivo dagli abitanti della frazione di Gniva. Le malghe sono state recentemente restaurate nelle forme originarie; nel cuore del parco, ai piedi del massiccio del Canin, si trova malga Coot, dove pascolano le ultime vacche resiane, le pecore plezzane, capre di ceppo alpino, cavalli norici e avelignesi, e vi sono aree riservate alla fauna selvatica.

Itinerari

Il Tarvisiano

Il territorio del Canal del Ferro e della Val Canale ha costituito, storicamente, un importante asse per le comunicazioni, che poi si sono sviluppate, in tempi recenti, grazie all’autostrada e alla nuova ferrovia Pontebbana. Il fondovalle appare ...

Attività e turismo

Paesaggi, storia, tradizioni, prelibatezze e attività ricreative per tutti

Famiglia

Famiglia

Sport e Natura

Sport e Natura

Cibo e Gusto

Cibo e Gusto

Cultura e Tradizioni

Cultura e Tradizioni