Il vigneto del Friuli

Il Collio

Tra i monti Corada e Sabotino, tra i fiumi Judrio e Isonzo si trova una terra che riassume e concentra i tratti più belli della più oleografica Toscana. Già il nome ‘i Colli’ (in friulano i Cuei, in sloveno Brda), inopinatamente divenuto ‘Collio’ a causa dei soliti mal istruiti, ne fa i colli per antonomasia, i colli per eccellenza. Il patrizio veneto Giorgio Gradenigo così succintamente li presentava nel ’500: «…Se piegate il volto poi un poco verso oriente, vi si fa innanzi il paese, che si chiama Colli, cioè un numero infinito di monticelli colti, che posti l’un dietro l’altro nelle lor cime pajono onde di mare che si muovono piacevolmente…». E su queste ‘onde di mare’ sorgono paesini e borgatelle e bianche chiesuole a farne un paesaggio dei più pittoreschi ed accattivanti. E, se non bastasse, i filari delle viti – 'ché l’area è a stretta vocazione viticola – disposti a girapoggio e cavalcapoggio, creano una geometricità sui fronti collinari che desta meraviglia e appagamento estetico. «Il bello fa sempre bene», ci disse l’anziano parroco di S. Martino uscendo dalla sua canonica appollaiata nel medievale omonimo villaggio e, non a caso, in uno dei punti più panoramici di questi colli. Accanto al vino, la frutta: «…ha li Colli, e specialmente quelli che sono chiamati i Coi, fertilissimi di frutti delicati», scriveva nel 1567 Girolamo da Porcia. Ogni momento dell’anno è opportuno per una visita a questa contrada, ma è al tempo delle ciliege che i golosi frugivori troveranno più ampia soddisfazione. Non mancano punti e momenti di interesse: a Dobrovo la cantina più grande della Slovenia (fa vino molto buono, non roba da cantina ‘sociale’) accanto ad un castello-museo con enoteca fornitissima, a Gonjače una torre panoramica, a Medana le agostane ‘Giornate della poesia e del vino’ e a Cormons, la capitale, la cantina che produce il ‘Vino della pace’, internazionalmente noto, che andrebbe fatto trangugiare a tanti capi di Stato.

Itinerari

Un anello tra due nazioni

Tra i monti Corada e Sabotino, tra il Judrio e l’Isonzo si trova una terra che riassume e concentra i tratti più belli della più oleografica Toscana. Già il nome ‘i Colli’ (friulano i Cuei, sloveno Brda), inopinatamente divenuto ‘Collio’ a causa ...

Attività e turismo

Paesaggi, storia, tradizioni, prelibatezze e attività ricreative per tutti

Famiglia

Famiglia

Sport e Natura

Sport e Natura

Cibo e Gusto

Cibo e Gusto

Cultura e Tradizioni

Cultura e Tradizioni