Sul confine che non c'e'

Le ville slave


Il territorio delle ‘ville slave’, zona di confine tra Italia e Slovenia tra i valichi di passo del Predil e Stupizza, comprende i centri di Taipana, Monteaperta, Montemaggiore, Platischis, Prossenicco, oltre a Lusevera, Micottis, Villanova e Vedronza sull’alta Val del Torre. È dominato dalle cime della catena del Gran Monte, che continua in Slovenia con il monte Stol, ed è percorribile tramite uno dei sentieri in cresta delle ‘alte vie’ montane. Il fiume Natisone nasce qui, sul confine tra i due Stati. Il valore ambientale di questi luoghi sta portando all’istituzione di parchi che potranno, in futuro, costituire una rete transnazionale di grande interesse: non lontano si trova il Triglavski Narodni Park, a nord il Parco regionale delle Prealpi Giulie e, sul versante sud, il Parco del Gran Monte e delle sorgenti del Natisone. Tra i principali elementi paesaggistici di pregio si possono menzionare: il crinale del Gran Monte, coperto da ripide praterie dalla flora rara e percorso dalla mulattiera che porta all’ospedale militare della Grande Guerra, ora recuperato come bivacco alpino; i boschi, attraversati da numerosi sentieri, faggete dalle luci e dai colori intensi, carpineti con frassino lungo i corsi d’acqua, aceri-frassineti dalle mirabili fioriture primaverili; radure a prato che si aprono all’interno dei boschi (la più grande è Campo di Bonis, suggestiva conca di origine glaciale). L’opera di erosione dell’acqua, qui molto abbondante, prende forma nei diversi torrenti con pozze profonde (dove si possono fare bagni), cascate, forre (percorribili in kayak) e soprattutto grotte: le più note ed esplorate sono quelle di Villanova (Lusevera). La forra del torrente Cornappo, sulla strada di accesso a Taipana, è un luogo di eccellenza ambientale, dove si possono incontrare spesso gli aironi. Molte sono le iniziative legate all’offerta dei prodotti locali, all’ospitalità e all’educazione ambientale.

Itinerari

Verso Caporetto

In questo territorio all’estremo est dell’Italia, ricchissimo di sorgenti e mulini, i corsi d’acqua hanno scavato una serie di valli che convergono a ventaglio verso il fiume Natisone. Un paesaggio ondulato di vallate e quinte boscose cosparse di ...

Le valli del Natisone

Uno degli itinerari più interessanti del Friuli Venezia Giulia, per la bellezza del paesaggio e i panorami, parte dall’antico santuario di Castelmonte e segue la lunga dorsale che separa il bacino del Natisone dalla valle del Judrio fino a Tribil ...

Attività e turismo

Paesaggi, storia, tradizioni, prelibatezze e attività ricreative per tutti

Famiglia

Famiglia

Sport e Natura

Sport e Natura

Cibo e Gusto

Cibo e Gusto

Cultura e Tradizioni

Cultura e Tradizioni