Su e giù tra le colline della piccola Siena

San Daniele e i colli del Friuli centrale

Piccoli borghi immersi nelle colline lambite dal Tagliamento e irrigate da rogge e ruscelli. Ecco, il Friuli collinare si presenta così, come un paesaggio incantato nel quale trovare sempre nuovi tesori da scoprire. E immersa in questo paesaggio troviamo una delle cittadine più note in tutto il mondo per le sue ricchezze storiche ed enogastronomiche: San Daniele del Friuli. Conosciuta anche come “la piccola Siena”: merito soprattutto del Duomo settecentesco e degli affreschi dell’ex Chiesa rinascimentale di Sant’Antonio Abate. A San Daniele è possibile visitare anche una delle più prestigiose biblioteche d’Italia, la più antica del Friuli Venezia Giulia: la Biblioteca Guarneriana, che conserva preziosi codici miniati. La biblioteca si trova proprio nella piazza centrale di San Daniele, al lato destro del Duomo, ospitata in un ex Palazzo Comunale. Si tratta della più antica biblioteca pubblica del Friuli. La biblioteca è nata per accogliere la donazione di 160 codici, collezione dell’umanista quattrocentesco Guarniero d’Artegna. Sulla vetta del colle cittadino è inoltre possibile vedere quel che rimane del castello di San Daniele: solo una torre e i resti dei terrapieni, testimonianza di un’epoca della quale ancora sembra quasi di respirarne l’atmosfera.

Un paradiso per chi ama la natura

Castello di VillaltaSportivi e amanti della natura, se cercate quello che fa per voi, sicuramente lo potete trovare tra i rilievi e i borghi del Friuli collinare. Gli amanti delle due ruote, per esempio, possono scegliere tra un gran numero di itinerari per mountain bike attorno a San Daniele o le Ippovie della valle del Cormôr.

Per chi ha voglia di immergersi nella natura, ecco invece l’Oasi dei Quadris di Fagagna, con oltre cento cicogne bianche, e la Riserva naturale del lago di Cornino, dove nidificano i grandi grifoni: luoghi ideali per gli amanti del birdwatching. Nella Riserva si possono anche effettuare escursioni guidate attraverso percorsi panoramici. Numerosi sono anche i punti di osservazione dai quali ammirare le molteplici specie animali che abitano l’area.

Sempre dalla Riserva partono anche molti sentieri, semplici e ben segnalati, a disposizione degli appassionati di trekking e di chiunque abbia voglia di fare quattro passi tra le colline friulane.

Attività e turismo

Paesaggi, storia, tradizioni, prelibatezze e attività ricreative per tutti

Famiglia

Famiglia

Sport e Natura

Sport e Natura

Cibo e Gusto

Cibo e Gusto

Cultura e Tradizioni

Cultura e Tradizioni