Un mare di sapori da portare in tavola

Dalle acque dell’Adriatico i sapori della Mitteleuropa si confondono con quelli dell’entroterra. Trieste è da sempre un autentico crocevia di sapori, di odori e di colori, al centro di un mondo continuamente in bilico tra modernità e tradizione.

Dall’Adriatico arriva quindi la caratteristica cucina marinara di questa terra di confine, con le sue deliziose zuppe a base di pesce e frutti di mare, prevalentemente di ispirazione veneto-istriana e dalmata.

Ma sono i sapori tipicamente mediterranei a fare di Trieste la patria di chi ama la cucina marinara. Che sfiorato dal vento di bora può sedersi a tavola e gustarsi le canocie in busara, canocchie accompagnate da un preparato costituito da pan grattato, pomodori, pepe e vino servito in recipienti di coccio, oppure il branzino guarnito, cotto al forno con l’aggiunta di un frullato di gamberetti, cozze, vongole e cappe, o ancora il baccalà al pomodoro, cotto al forno con acciughe e abbondante prezzemolo. E senza dimenticare i sardoni in savòr, alici marinate nell’aceto: un piatto antichissimo, di origine veneta, che viene confezionato stendendo uno, o più strati, di alici fritte su altrettante cappe di cipolle.

Attività e turismo

Paesaggi, storia, tradizioni, prelibatezze e attività ricreative per tutti

Famiglia

Famiglia

Sport e Natura

Sport e Natura

Cibo e Gusto

Cibo e Gusto

Cultura e Tradizioni

Cultura e Tradizioni